COVID-19: AGGIORNAMENTO AL 04 MARZO 2021 – LOMBARDIA FASCIA ARANCIONE RAFFORZATA E NUOVO DPCM

Si comunica che in ragione del quadro epidemiologico in corso, il 4 marzo il presidente Attilio Fontana ha firmato l’Ordinanza n. 714 che dispone per il territorio della Regione Lombardia ulteriori misure restrittive per il contenimento del contagio rispetto a quanto previsto per la zona arancione e quindi: a partire dal 5 marzo e fino al 14 marzo l’intero territorio regionale entra in fascia ‘arancione rafforzato’.

A partire da sabato 6 marzo entrano in vigore le misure previste dal nuovo DPCM, che resterà efficace fino a martedì 6 aprile compreso.

Il nuovo DPCM, firmato il 2 marzo 2021, conferma l’individuazione di quattro differenti “zone” (bianca, gialla, arancione, rossa), che corrispondono a diversi scenari di rischio.

In particolare si prevede la sospensione della didattica in presenza per tutte le classi delle scuole elementari, scuole medie, scuole secondarie di secondo grado e istituzioni formative professionali. Sono inoltre sospese anche le scuole dell’infanzia.

Tra le altre disposizioni introdotte dall’Ordinanza, si evidenziano:

  • il divieto di recarsi presso le cosiddette “seconde case” e verso le abitazioni private abitate,
  • l’accesso alle attività commerciali limitato ad un solo componente per nucleo familiare,
  • il divieto di utilizzare le aree attrezzate per gioco e sport all’interno di parchi, ville e giardini pubblici, fatta eccezione per le persone affette da disabilità,
  • l’obbligo di indossare mascherine chirurgiche o presidi analoghi di protezione delle vie respiratorie sui mezzi di trasporto pubblici.

Non ci sono grandi cambiamenti rilevanti per le attività produttive, e per il loro svolgimento rimane l’obbligo di rispettare le regole come da indicazione del Protocollo condiviso e sottoscritto dalle parti sociali il 24 aprile 2020.

Si raccomanda sempre l’applicazione e il rispetto delle regole del protocollo condiviso e nello specifico l’utilizzo, dove possibile, dell’attività di lavoro in smartwoking.

Si ricorda che l’associazione ha attivato un servizio per offrire un supporto alle aziende nell’affrontare questo periodo di emergenza sanitaria.