COVID-19: AGGIORNAMENTO AL 15 MARZO 2021 – LOMBARDIA ZONA ROSSA

Si comunica che in base all’Ordinanza del Ministro della Salute del 12 marzo 2021, da lunedì 15 marzo la Lombardia è collocata in “zona rossa” per un periodo di 15 giorni.

Sono vietati gli spostamenti da un comune all’altro e all’interno del proprio comune, ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute, che andranno giustificati esibendo una autodichiarazione. È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Non sono consentiti gli spostamenti verso abitazioni private abitate diverse dalla propria (ad es. case di amici o parenti), salvo che siano dovuti a motivi di lavoro, necessità o salute.

Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie). Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto, nonché fino alle ore 22:00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze. Per i bar l’asporto è consentito esclusivamente fino alle ore 18:00.

Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità.

Non ci sono grandi cambiamenti rilevanti per le attività produttive, e per il loro svolgimento rimane l’obbligo di rispettare le regole come da indicazione del Protocollo condiviso e sottoscritto dalle parti sociali il 24 aprile 2020.

Si raccomanda sempre l’applicazione e il rispetto delle regole del protocollo condiviso e nello specifico l’utilizzo, dove possibile, dell’attività di lavoro in smartworking.

Si ricorda che l’associazione ha attivato un servizio per offrire un supporto alle aziende nell’affrontare questo periodo di emergenza sanitaria.