Disegno di legge bilancio: disposizioni di interesse amministrativo

Presentato alla Camera dei deputati il Disegno di legge di Bilancio per il 2017, ha avuto così inizio l’iter parlamentare durante il quale il testo potrà subire modifiche anche sostanziali, ma vista l’importanza delle novità contenute, si è ritenuto opportuno predisporre una prima sintesi delle disposizioni di particolare interesse amministrativo.

Sarà nostra cura pubblicare gli opportuni aggiornamenti a seguito dell’approvazione definitiva della Legge di Bilancio per l’anno 2017.

Art. 3 – Proroga e rafforzamento della disciplina di maggiorazione della deduzione di ammortamenti.

L’agevolazione denominata “super ammortamento” introdotta dalla legge di stabilità per l’anno 2016, viene prorogata agli acquisti effettuati entro il 31/12/2017 ma con delle particolarità:

  • Sono esclusi dalla agevolazione i mezzi a deducibilità limitata, quindi autovetture, motocicli, ciclomotori e autocaravan;
  • L’investimento è agevolato anche se effettuato entro il 30/6/2018 a condizione che l’ordine sia accettato dal venditore entro il 31/12/2017 e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura pari ad almeno il 20% del costo di acquisizione.

Viene introdotto un “Iper ammortamento” per beni materiali strumentali ad alto contenuto tecnologico volti a favorire il processo di trasformazione in Industria 4.0.

L’iper ammortamento è pari al 150% del costo sostenuto, i beni sono identificati in uno specifico allegato A al Disegno di Legge.

Per quanto riguarda questa tipologia d’investimenti, segnaliamo in particolare interventi per la tutela dell’ambiente e della salute e sicurezza dei lavoratori:

  • filtri e sistemi di trattamento e recupero di acqua, aria, olio, sostanze chimiche e organiche ecc.;
  • dispositivi per il miglioramento dell’ergonomia e della sicurezza del posto di lavoro;
  • banchi e postazioni di lavoro con soluzioni ergonomiche per adattarli alle caratteristiche fisiche degli operatori;
  • sistemi per il sollevamento e la traslazione di parti pesanti o oggetti esposti ad alte temperature. Introdotto infine il super ammortamento del 40% per gli investimenti in immobilizzazioni immateriali strumentali per coloro che godono dell’iper ammortamento (anche i beni immateriali quali, ad esempio, software per Industrial Internet of Thing; software, sistemi, piattaforme e applicazioni per la protezione di reti, dati e programmi, macchine ed impianti da attacchi, danni e accessi non autorizzati; nonché software, sistemi, piattaforme ed applicazioni per incrementare la salute e la sicurezza dei lavoratori lungo le linee produttive, etc.; l’elenco completo è disponibile nell’allegato B del Disegno di Legge).

Le agevolazioni in ottica industria 4.0 prevedono una attestazione da parte del legale rappresentante, e una perizia in caso di investimenti per importi superiori a 500 mila euro.

Art. 9 – Riduzione canone di abbonamento alle radioaudizioni

Per l’anno 2017, la misura del canone di abbonamento alla televisione per uso privato è pari, nel suo complesso, all’importo di euro 90.

Al momento nulla è detto in merito al Canone Rai speciale (per usi professionali).

Art. 14 – Estensione e rafforzamento delle agevolazioni per gli investimenti nelle start-up e nelle PMI innovative

Vengono introdotte significative novità per coloro che investono in Start-up e PMI innovative:

  • innalzamento, senza limiti temporali, a partire dal 2017, della soglia massima d’investimento detraibile da parte di persone fisiche, investimento che passa da 500 mila ad 1 milione di euro;
  • innalzamento da 2 a 3 anni del periodo minimo di detenzione dell’investimento;
  • innalzamento delle aliquote di detrazione e deduzione attualmente previste nel 19%, 20%, 25% e 27%, in un’unica aliquota del 30%.

L’innalzamento dell’aliquota di detrazione e deduzione riguarda start-up innovative, a vocazione sociale e quelle che commercializzano esclusivamente prodotti o servizi innovativi ad alto contenuto tecnologico in ambito energetico.

Le novità sono subordinate all’autorizzazione UE in materia di aiuti di Stato.

Per le PMI viene eliminato il vincolo settennale di vita dell’impresa ed introdotto il riferimento alle condizioni previste in materia di aiuti di Stato.

Art. 15 – Rifinanziamento degli interventi per l’autoimprenditorialità e per le start-up innovative

Vengono rifinanziati due distinti progetti già operativi e cioè:

  • Progetto in favore dell’autoimprenditorialità previsto dal D.Lgs. 185/2000;
  • Progetto per la crescita sostenibile previsto dal D.L. 83/2012 in particolare per l’erogazione di fondi per il sostegno, nascita e sviluppo di start-up innovative.

Art. 24 – Abbassamento aliquota contributiva iscritti alla gestione separata

Per i titolari di partita IVA, iscritti alla gestione separata INPS, che non risultano iscritti ad altre forme di previdenza obbligatoria né pensionati, l’aliquota contributiva per il 2017 è pari al 25%.

Art. 42 – Esonero contributivo per l’alternanza scuola lavoro

L’articolo introduce uno sgravo totale triennale dei contributi a carico dei datori di lavoro privati (ad esclusione dell’aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche e dei premi dovuti all’INAIL), per le nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato, anche in apprendistato (con esclusione dei contratti di lavoro domestico e di quelli relativi agli operai del settore agricolo), decorrenti dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2018, aventi le seguenti caratteristiche:

  • assunzione a tempo indeterminato, entro sei mesi dall’acquisizione del titolo di studio, di studenti che hanno svolto presso il medesimo datore di lavoro attività di alternanza scuola-lavoro pari almeno: al 30% delle ore di alternanza previste negli istituti tecnici, professionali e nei licei (art.1, c. 33, L. 107/2015); al 30% del monte ore previsto per le attività di alternanza all’interno dei percorsi di istruzione e formazione professionale (capo III, d.lgs. n.226/2005); al 30% del monte ore previsto per le attività di alternanza realizzata negli Istituti Tecnici Superiori (ITS capo II, DPCM 25.01.08); al 30% del monte ore previsto dai rispettivi ordinamenti per le attività di alternanza nei percorsi universitari;
  • assunzione a tempo indeterminato, entro sei mesi dall’acquisizione del titolo di studio, di studenti che hanno svolto, presso il medesimo datore di lavoro, periodi di apprendistato di 1° livello (per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore, il certificato di specializzazione tecnica superiore) o periodi di apprendistato di 3° livello (alta formazione).

L’esonero è applicabile nei limiti delle risorse finanziare stanziate per gli anni interessati, per un periodo massimo di 36 mesi, nel limite massimo di 3.250 euro su base annua, previo presentazione di specifica istanza all’INPS.

Art. 74 – Interventi diversi

Agenda digitale: autorizzata la spesa di 11 milioni per l’anno 2017 e 20 milioni di euro per l’anno 2018, per l’attuazione dell’Agenda digitale. Al finanziamento delle iniziative dell’Agenda Digitale, potranno concorrere

ulteriori risorse per l’anno 2017, fino a complessivi 9 milioni di euro, a valere sulle risorse dei programmi operativi cofinanziati dai fondi strutturali 2014/2020.

Art. 76 – Interpretazione dell’art.1, comma 848, della legge 28 dicembre 2015, n. 208

Viene data interpretazione autentica a una disposizione contenuta nella Legge di Stabilità 2016 riferita all’obbligo delle banche aventi sede legale in Italia e succursali italiane di banche di extracomunitarie di versamento di contributi al Fondo di risoluzione nazionale, nella misura determinata da Banca d’Italia.

Art. 82 – Rifinanziamento bonus cultura 18enni

Prorogato il Bonus cultura anche per chi compie 18 anni nel 2017, confermati i criteri e le modalità attuative stabilite per il bonus 2016. Quindi, anche nel 2017 i diciottenni dovranno prima richiedere la loro identità digitale (SPID) e poi aderire alla piattaforma 18app.it. Confermate le condizioni di adesione alla piattaforma 18app.it (sezione esercenti) anche per gli esercenti che vendono/forniscono prodotti culturali

acquistabili con il bonus (biglietti per rappresentazioni teatrali, cinematografiche e spettacoli dal vivo, libri, titoli di accesso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche, parchi naturali). Con un decreto da emanarsi verranno stabilite le scadenze di adesione sia per i diciottenni che per gli esercenti.

Art. 105 – Entrata in vigore

La Legge, salvo quanto diversamente previsto nei singoli articoli, entra in vigore il 1/1/2017.

 

Potrebbero interessarti anche...