Addetto primo soccorso: soveglianza sanitaria

Ricordiamo che la nomina di addetto al primo soccorso di fatto non è (e non può essere equiparata) ad una mansione specifica, per questo non sussiste l’obbligo normativo per queste figure, di svolgere accertamenti nell’ambito della sorveglianza sanitaria da parte ed a spese del datore di lavoro.

Anche al di fuori degli accertamenti sanitari obbligatori, non si ravvisa la necessità di sottoporre gli addetti a controlli per HIV in quanto, come ben evidenziato anche nel recente Manuale informativo “Il rischio biologico per i soccorritori non sanitari dell’emergenza” INAIL Edizione 2012, l’unica metodica realmente preventiva (per tutti i soggetti coinvolti nel soccorso) nei confronti del rischio biologico derivante da manovre di primo intervento consiste nella adeguata formazione, dotazione e corretto utilizzo di appositi dispositivi di protezione individuale (DPI). Inoltre nel caso specifico del Virus HIV non potrebbe essere proposta una copertura vaccinale.

 

Potrebbero interessarti anche...