UNA GRANDE OPPORTUNITA’ PER LE AZIENDE: FONDO FAMIGLIA LAVORO

                                

CONFAPI ha sottoscritto una convenzione con la Caritas Ambrosiano di Varese e di Legnano per supportare le fasce deboli e favorire l’inserimento lavorativo nelle aziende con la formula del tirocinio

Il progetto nasce nel  2008 come risposta all’emergenza economica nella Diocesi di Milano; tramite il Fondo Famiglia Lavoro dal 2013 sono stati sviluppati interventi più strutturati al reinserimento nel mondo del lavoro e rivolti alla riqualificazione professionale.

FINALITA’:

Privilegiare lo strumento del Tirocinio, inteso come occasione di effettivo apprendimento sul campo e come reale possibilità di incontro tra la persona disoccupata e l’impresa, nella prospettiva che questo percorso si possa trasformare in una forma contrattuale che riporti pienamente nel mondo del lavoro.

REQUISITI:

Persone che vivono sul territorio delle Diocesi di Milano e che:

  • abitino stabilmente sul territorio della Diocesi di Milano
  • abbiano almeno un figlio minore a carico (o maggiorenne studente) convivente
  • abbiano perso il lavoro da luglio 2015 (ovvero che, alla stessa data, abbiano cessato di beneficiare delle provvidenze pubbliche previste a favore di chi ha perso il lavoro) e che al momento della compilazione della domanda siano disoccupati da almeno quattro mesi.

STRUMENTI:

  1. Lo svolgimento di un tirocinio: per tutta la durata del tirocinio (tre/sei mesi) la persona riceverà un’indennità di circa 400 euro mensili, da parte dell’ente che l’ha collocata in azienda, a fronte di un impegno lavorativo di 30 ore settimanali
  2. L’attivazione di un percorso di formazione finalizzato: la formazione individuale presuppone come condizione per essere finanziata la sua verificata necessità al fine di rendere possibile successivamente dei percorsi di tirocinio o l’inserimento diretto in un luogo di lavoro.

 

LE AZIENDE, È IMPORTANTE SOTTOLINEARLO, NON AVRANNO NESSUN COSTO A PROPRIO CARICO (ANCHE TUTTE LE PREVIDENZE ASSICURATIVE) QUELLO CHE CHIEDIAMO È’ LA DISPONIBILITÀ’ AD ADERIRE A QUESTO GRANDE ED AMBIZIOSO PROGETTO SEGNALANDOCI IL VOSTRO INTERESSE E I PROFILI CHE POTREBBERO ESSERVI UTILI

 

Chi fosse interessato può contattare l’AREA RISORSE UMANE di Confapi Varese (Amanda Bascialla e Maria Francesca Rizzi) – 0332/830.200

Potrebbero interessarti anche...