MUD 2019: PUBBLICATE LE NUOVE ISTRUZIONI E RELATIVA MODULISTICA

Si comunica che è stato pubblicato 22 febbraio 2019 sulla Gazzetta Ufficiale il D.P.C.M. del 24/12/2018 pubblicato sulla che contiene il modello e le istruzioni per la presentazione delle Comunicazioni da parte dei soggetti obbligati.

Da segnalare che il termine per la presentazione del MUD 2019 è fissato per il 22 Giugno 2019. Lo slittamento è determinato ai sensi dell’art. 6, c 2-bis. della Legge 25 gennaio 1994, n. 70 che prevede che: “Qualora si renda necessario apportare, nell’anno successivo a quello di riferimento, modifiche ed integrazioni al modello unico di dichiarazione ambientale, le predette modifiche ed integrazioni sono disposte con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, da pubblicare nella Gazzetta Ufficiale entro la data del 1 marzo; in tale ipotesi, il termine per la presentazione del modello è fissato in centoventi giorni a decorrere dalla data di pubblicazione del predetto
decreto”.

I diritti rimangono immutati:10€ per l’invio telematico e 15€ per l’invio via PEC.

Di seguito le novità introdotte:

Si ricorda che l’associazione, come ogni anno, eroga il servizio MUD per tutti gli associati e non a prezzi molto vantaggiosi.

Chi fosse già interessato al servizio può contattarci ai riferimenti dell’associazione.

Di seguito alleghiamo scheda informativa del servizio e di adesione.

Il servizio per la  compilazione del modello MUD, per i produttori iniziali, verrà espletato ai costi di seguito riportati:

  • per la compilazione del modello MUD con una scheda rifiuto: 120,00 € + IVA
  • per ogni scheda successiva alla prima 37,00 + IVA

Per le aziende non rientranti nella categoria produttori iniziali verrà effettuato un preventivo su richiesta.

Agli importi di cui sopra, verranno esposti in fattura ulteriori 10,00€ corrispondenti ai diritti di segreteria anticipati per l’invio telematico alla CCIAA.

E’ possibile richiedere la raccolta dati ed i controlli presso la sede dell’associato con una spesa aggiuntiva di 120,00 € + IVA.

Elenchiamo di seguito la documentazione necessaria:

  • Fotocopia della parte anagrafica della denuncia presentata lo scorso anno sulla quale verranno evidenziate eventuali variazioni ( es.: numero dipendenti, ecc).
  • Fotocopia leggibile in ogni sua parte delle pagine del Registro di carico e scarico (relative a tutte le tipologie di rifiuti) dall’ultima operazione del 2017 alla prima operazione del 2019 compresa.
  • Fotocopia leggibile in ogni sua parte dei formulari relativi ai movimenti di scarico effettuati nel corso del 2018 (la copia recante il peso verificato a destino dallo smaltitore/recuperatore).
  • Giacenza al 31/12/2018 di ogni tipologia di rifiuto.

 

Offerta mese di Marzo: Sconto 5% riservata agli associati sui costi del servizio MUD 2019 per chi consegnerà tutto il materiale utile alla dichiarazione entro il 20 marzo 2019.

Potrebbero interessarti anche...