Confapi varese, CGIL, CISL e UIL sottoscrivono l’accordo sulla detassazione dei premi di risultato

C.S. – Questa mattina, Marco Tenaglia vice presidente di Confapi Varese con delega alle relazioni industriali, Piero Baggi responsabile delle relazioni industriali di Confapi Varese; Umberto Colombo Segretario generale di CGIL Varese, Marco Roberto Pagano Segretario generale aggiunto CISL Laghi e Antonio Massafra Segretario generale UIL Varese hanno sottoscritto un importante accordo volto a consentire l’applicazione delle norme sulla detassazione.

L’intesa consente alle aziende della provincia di Varese di applicare in via sperimentale per gli anni 2016-2017, l’agevolazione fiscale ai premi di risultato erogati ai lavoratori che, pertanto, usufruiranno di una minore tassazione per il trattamento economico percepito sulle componenti della retribuzione legate alla produttività.

L’Accordo prevede la comunicazione da parte dell’impresa dell’istituzione del premio di risultato da indirizzare ai lavoratori e al comitato costituito dalle parte firmatarie. Grazie a questa intesa, per alcune voci salariali legate agli obiettivi definiti, i lavoratori percepiranno una retribuzione netta superiore in funzione di un prelievo fiscale fisso del 10% in luogo delle normali aliquote IRPEF. Un doppio vantaggio, quindi, per Aziende e Lavoratori a beneficio della crescita del sistema Varese

Confapi Varese, CGIL, CISL e UIL hanno dato pronta attuazione ad un protocollo definito a livello nazionale, fornendo tempestivamente ad aziende e lavoratori uno strumento operativo che, nel rispetto dei disposti legislativi in tema, permette un miglioramento delle condizioni retributive incentivando le forme di retribuzione legate alla produttività ed all’efficienza aziendale.

Le imprese del sistema di rappresentanza di Confapi Varese potranno applicare l’agevolazione fiscale prevista dalla Legge di stabilità 208/2015 e dal Decreto Interministeriale 25 marzo 2016 dal D.P.C.M. relativamente a tutti quegli importi erogati a titolo di premi di risultato di ammontare variabile a seguito di incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione.

L’agevolazione sarà riconosciuta sulla quota di retribuzione corrisposta in funzione del raggiungimento degli obiettivi definiti.

Ne consegue che in luogo della tassazione ordinaria, a ciascun dipendente verrà riconosciuta una tassazione agevolata del 10%.

Agevolazioni di natura contributiva sono previsti anche per quelle aziende che si adopereranno per l’istituzione di sistemi di welfare integrativo aziendale.

Soddisfazione è stata espressa da Confapi Varese e CGIL Varese, CISL Laghi, UIL Varese per l’intesa raggiunta che conferma la volontà da parte dei soggetti firmatari di rilanciare il sistema produttivo varesino.

 

accordo_detassazione_22092016_1

accordo_detassazione_22092016_2

 

Potrebbero interessarti anche...