Confapi Varese e Cotone Moda connubio vincente

L’Associazione Piccole e Medie Industrie della Provincia di Varese, al fine di promuovere e sostenere il settore tessile, ha instaurato una collaborazione con il Consorzio Cotone Moda ed ha deciso di creare un conto di rete per il settore tessile Uniontessile.

Aderire al conto di rete non comporta nessuna spesa aggiuntiva alle Imprese ed offre l’opportunità di formazione gratuita specifica per il settore tessile e della moda.

Il conto aggregato di rete Confapi  intende rispondere alle esigenze di gruppi di Imprese per settore filiera o territoriali ed il suo scopo è quello di far fronte alle necessità formative di breve termine delle aziende aderenti o neo aderenti al fondo Fapi consentendo, in questo modo, continuità e rapidità nell’uso del finanziamento finalizzato alle attività di formazione.

Si prevedono due scadenze annuali nell’ambito delle quali la rete, attraverso un soggetto indicato come aggregatore, illustrerà un’ipotesi di massima per la presentazione della domanda di finanziamento rispondente alle esigenze formative manifestate, di volta in volta, dalle aziende aderenti. Il tutto sulla base di determinati importi.

Nel corso dell’anno la rete può accedere al finanziamento dedicato in qualsiasi momento ed attivare i programmi formativi dedicati alle imprese interne che possono esserene interessate.

“Con il conto di rete, l’Impresa – parola di Franco Colombo, presidente di Confapi Varese – può accedere più rapidamente a corsi finanziati di qualsiasi tipo, sia di settore che di filiera e, inoltre, l’alta dotazione finanziaria riconosciuta al valore di rete consente la fruizione di servizi ad altissimo profilo. Si può anche interagire tra imprenditori al fine di individuare tendenze e necessità formative”.

“Confapi, Uniontessile e Consorzio Cotone Moda ritengono che questa iniziativa sia fondamentale per rilanciare e rafforzare il settore tessile” – conclude Franco Colombo -.

Angelo Saporiti, presidente del Consorzio Cotone Moda, ha dichiarato che “oggi si vede una ripresa del mercato tessile; adesso, il mercato richiede un’aggregazione immediata tra le varie imprese: in una fase di ripartenza è necessario avere a disposizione una buona mole di forza lavoro grazie all’aiuto di figure formate”.

Paolo Borlin, vicepresidente del Consorzio, ha affermato che “Cotone Moda fin dal 1979 aiuta concretamente le imprese ad aprirsi verso il mercato estero e, grazie alla collaborazione instaurata con API Varese, si potranno aggregare più imprese che possono così collaborare in sinergia”.

Aderire al fondo Fapi non obbliga ad iscriversi con nessuna Associazione di Categoria. Questo strumento è finalizzato al solo servizio delle Imprese di settore e della filiera. L’adesione al conto è semplicissima per le imprese che già usufruiscono del Fapi, ma lo è anche per le imprese di nuova iscrizione.

Gli uffici di Confapi sono a disposizione nel raccogliere le adesioni e discutere dei piani formativi per l’anno 2015. Per ulteriori informazioni contattare l’Area Formazione dell’Associazione.

foto

Potrebbero interessarti anche...