ENFEA– ENTE BILATERALE – Al via la presentazione delle spese sostenute dalle aziende per emergenza COVID

Per le piccole e medie industrie che versano i contributi ad ENFEA e applicano i seguenti contratti collettivi:

  • Contratto collettivo per i lavoratori dipendenti della piccola e media industria alimentare
  • contratto collettivo per i lavoratori addetti alla piccola e media industria delle calzature;
  • contratto collettivo per i dipendenti della piccola e media industria dei settori:
  • chimica, concia e settori accorpati, plastica e gomma, abrasivi, ceramica e vetro;
  • contratto collettivo per i dipendenti della piccola e media industria della comunicazione, dell’informatica, dei servizi innovativi e della micro-impresa;
  • contratto collettivo per gli addetti alle piccole e medie industrie del settore tessile-abbigliamento

Si informa che è possibile presentare le spese sostenute dalle aziende – Entro il 29 maggio ’20

Per le seguenti prestazioni:

1.A. PRESIDI DI SICUREZZA PER LE IMPRESE

Le imprese che, tra il 23 febbraio ed il 31 marzo 2020, hanno acquistato beni e/o servizi atti a contenere la diffusione del contagio da COVID19 per adempiere ad obblighi di ambientalizzazione dei propri spazi adibiti a lavorazione da parte di dipendenti, possono richiedere un contributo una tantum nelle misure di seguito definite, al netto degli eventuali contributi già avuti da amministrazioni pubbliche (centrali e/o locali) e comunque non superiore al 50% della spesa sostenuta o rimasta a loro carico, previa autocertificazione e copia di documentazione attestante la spesa sostenuta.

  • Max € 500,00 (cinquecento/00) per imprese fino a 30 dipendenti;
  • Max € 700,00 (settecento/00) per imprese da 31 a 150 dipendenti;
  • Max € 1.000,00 (mille/00) per imprese da 151 dipendenti.

Termine di presentazione della richiesta di contributo: 29 maggio 2020

 

1.B – COSTI SOSTENUTI DALLE IMPRESE PER CONCEDERE PERMESSI RETRIBUITI AI PROPRI DIPENDENTI

Le imprese che hanno concesso, in aggiunta alle disposizioni di legge e contrattuali, giornate di permesso retribuito, nel periodo 23 febbraio – 3 maggio possono richiedere un contributo una tantum a parziale

copertura (max 60%) dei costi sostenuti, rilevabili dalle relative buste paga, pari a:

  • Max € 2.000,00 (duemila/00) per imprese fino a 30 dipendenti;
  • Max € 4.000,00 (quattromila/00) per imprese da 31 a 150 dipendenti;
  • Max € 5.000,00 (cinquemila/00) per imprese da 151 dipendenti.

Termine di presentazione della richiesta di contributo: 29 maggio 2020

 

2.PRESTAZIONI PER I LAVORATORI

2.A – FONDO SOSTEGNO AL REDDITO. CONTRIBUTO STRAORDINARIO PER TRATTAMENTI INDIVIDUALI DI INTEGRAZIONE SALARIALE A CAUSA DI EFFETTI DIRETTI O INDIRETTI COVID-19

Alle prestazioni già in essere per questo titolo, che permangono, si aggiunge una prestazione straordinaria per i lavoratori ai quali, dal 23 febbraio al 3 maggio, saranno riconosciuti trattamenti individuali di integrazione salariale previsti dalla normativa vigente (Cigo, Cigs, Cds, cassa in deroga, e ogni altro strumento di sostegno al reddito in costanza di rapporto di lavoro regolato dalla legge) a causa di effetti diretti o indiretti COVID19, rilevati dall’accordo sindacale o dalla comunicazione di avvio della procedura di consultazione.

In presenza di Accordo sindacale o di comunicazione di avvio della procedura di consultazione, per assenze giornaliere riconosciute nel periodo indicato, pari a non più di 26gg. lavorativi, anche non consecutivi e comunque autorizzati e indennizzati dall’Inps, saranno riconosciuti € 10,00 (dieci/00) al giorno.

Termine di presentazione della richiesta di contributo: 29 maggio 2020

 

2.B – PERMESSI NON RETRIBUITI AI LAVORATORI

Qualora, su domanda propria motivata da effetti da COVID-19, il lavoratore sia posto in condizione di permesso giornaliero non retribuito, ENFEA, erogherà al lavoratore un contributo una tantum pari ad un max di € 500,00 (cinquecento/00), riproporzianato (€ 18,50 -diciotto/50-/giorno) ai permessi giornalieri non retribuiti, rilevabili dalle relative buste paga, nel periodo 23 febbraio – 3 maggio 2020.

Termine di presentazione della richiesta di contributo: non oltre due mesi dalla scadenza del termine di diritto

 

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE

Tutte le richieste di contributo dovranno essere presentate dall’impresa, con modalità telematica attraverso l’area aziende del sito www.enfea.it, entro i termini definiti dal presente Regolamento,corredate dalla documentazione richiesta, e mediante la specifica modulistica reperibile sul sito.

I contributi erogati seguono le disposizioni dell’Agenzia delle Entrate per quanto riguarda il regime fiscale al quale devono essere assoggettati.

 

Le aziende possono richiedere assistenza e delegare a Confapi Varese la presentazione delle domande, contattando direttamente  Luisa Landoni tel.0332/830200 (int.321)

 

Allegati

Potrebbero interessarti anche...