Benefici contributivi per assunzione di lavoratori “in mobilità”

Il 31 dicembre 2016 è il termine ultimo per beneficiare degli incentivi per le assunzioni dalle liste di mobilità.

Come è noto, la legge n. 92/2012 (Legge Fornero) abroga la possibilità di iscrizione nelle liste di mobilità a decorrere dal 1° gennaio 2017 e dalla stessa data sono, altresì, espressamente abrogate le disposizioni che prevedono incentivi per l’assunzione dei lavoratori iscritti nelle liste di mobilità.

L’Inps (circolare n. 137/2012) aveva fornito le seguenti precisazioni:

Gli incentivi attualmente in vigore saranno applicati alle assunzioni, trasformazioni o proroghe che dovessero essere effettuate fino al 31 dicembre 2016. Non spetterà quindi  l’incentivo per un’assunzione intervenuta il 1° gennaio 2017 anche se il lavoratore era iscritto nelle liste di mobilità il 27 dicembre 2016 ovvero anche se il lavoratore rimarrà titolare dell’indennità di mobilità per un determinato periodo oltre il 31 dicembre 2016.

Alle assunzioni, proroghe e trasformazioni che dovessero intervenire entro il 31 dicembre 2016 spetterà l’incentivo per la durata prevista dalle disposizioni abrogate, anche se l’incentivo dovesse scadere successivamente alla suddetta data. Pertanto, se il datore di lavoro assume il primo ottobre 2016 a tempo determinato per sei mesi un lavoratore iscritto nelle liste di mobilità, avrà diritto all’incentivo fino a marzo 2017; all’eventuale proroga del rapporto non potrà però più applicarsi l’incentivo previsto dalla disposizione abrogata.

Per ulteriori informazioni potete contattare l’ufficio Sindacale dell’Associazione al numero 0332 830200.

Potrebbero interessarti anche...